Assi, travi e parallele

Trave, parallele asimmetriche e assi: attrezzatura per la ginnastica artistica

Gli esercizi alla trave, sono tra i più difficili nella disciplina della ginnastica artistica femminile. La trave è uno sport individuale, olimpico, caratterizzato da numerosi esercizi a corpo libero che necessitano di forza, ritmo, coordinazione ed equilibrio.
Dal nome si può già immaginare che in questa disciplina, l’unico attrezzo utilizzato è la trave. Secondo il regolamento una trave di equilibro deve rispettare le seguenti caratteristiche: altezza 1,25 metri, lunghezza 5 metri, piano di calpestio di 10 metri. Solitamente l’attrezzo viene poggiato sopra ad un tappeto rettangolare per la sicurezza dell’atleta.
Un altro attrezzo disponibile nel catalogo di Artisport sono le parallele per la ginnastica artistica femminile e le parallele asimmetriche. Rispetto alla trave di equilibrio, le parallele sono formate da una struttura in metallo, agganciata al pavimento attraverso dei cavi, composta da due staggi, nelle parallele classiche una a fianco all’altra, nelle parallele asimmetriche una davanti all’altra ad altezze differenti.
Tutta l’attrezzatura per la ginnastica artistica femminile presente a catalogo risponde agli standard regolamentati.

Art. G125

Asse di equilibrio regolabile in altezza

Art. G126

Asse di equilibrio altezza fissa 30 cm

Art. G180

Trave di equilibrio femminile altezza fissa 50 cm

Art. G181

Trave di equilibrio graduabile in altezza da cm.80 a cm.120

Art. G182

Trave di equilibrio femminile regolabile in altezza da 50 cm a 120 cm.

Art. G183

Rivestimento trave d'equilibrio

Art. G170

Parallela maschile regolabile

Art. G171

Parallela femminile regolabile

Art. G173

Parallela femminile asimmetrica

Art. 267010

Staggio di ricambio per parallele

Art. G175

Carrello per trasporto parallele

Art. G449

Carrello porta magnesio

Trave per la ginnastica artistica femminile

Innumerevoli gli esercizi che si possono eseguire alla trave, in base all’età e alla gara a cui ci si sta preparando. Per le più piccole si parte da una semplice camminata sulle punte, per poi passare a capovolte in avanti o all’indietro con o senza mani, alla spaccata o alla sforbiciata, aumentando il livello. Per poi arrivare al livello agonistico dove gli elementi artistici diventano più complessi e qualsiasi errore comporterà delle penalità.
Utilizzare un’attrezzatura di qualità e che rispetti gli standard della federazione è importante per non trovarsi impreparati durante le competizioni. Nel nostro catalogo abbiamo a disposizione numerosi modelli di trave di equilibrio realizzati in legno verniciato al naturale, completa di supporti metallici e punti di appoggio gommati.

Parallele asimmetriche e parallele maschili per la ginnastica artistica

L’utilizzo delle parallele asimmetriche richiede forza in braccia e addominali. Le fluttuazioni da uno staggio ad un altro richiedono una grande spinta ed elevazione. Solitamente l’esercizio inizia con un’entrata, nella parte centrale si susseguono una serie di esercizi che vanno a decretarne il punteggio, per poi terminare con l’uscita staccandosi dallo staggio ed atterrando nel tappeto.
Le parallele ginnastica artistica maschili sono disposte sullo stesso livello una affianco all’altra. Gli staggi forniti sia per parallele asimmetriche per la ginnastica artistica femminile, sia per parallele maschili, vengono realizzati in legno lamellare a sezione ovoidale, struttura in acciaio zincato.

Progetto internet realizzato da manifattura web Manifattura Web